Costo pasto e tariffazione agevolata

Con determina CUC n. 6008/2019 è stata aggiudicata la gestione in concessione del servizio a ELIOR RISTORAZIONE SPA con sede legale in Via Venezia Giulia, 5/a – Milano per il periodo 01/09/2019 – 31/08/2022.
Il costo pasto per l’anno scolastico 2019/2020 è fissato in Euro 5.17 iva inclusa per le utenze scolastiche.
Per eventuali dichiarazioni ISEE, in corso di validità, consegnate dalle famiglie ad ELIOR RISTORAZIONE e convalidate dal Comune di Vignate verrà calcolato un costo pasto personalizzato come segue (Delibera G.C. 63/2019):

Costo pasto alunni a partire dall’anno scolastico 2019/2020

ISEE MINORENNI IN CORSO DI VALIDITA’ IMPONIBILE IVA 4% TARIFFA PASTO IVA INCLUSA TARIFFA PASTO DA APPLICARE I.I.
Fino a 5.000 € Euro 2,39 0,0956 2,4856 Euro 2,49
Da 5.000 a 15.000 € Euro 2,39 + 0,0258% sulla parte eccedente 5.000 Euro + iva di legge Da calcolare in base all’ISEE Da calcolare in base all’ISEE Da personalizzare in base all’ISEE: Euro 2,39 + 0,0258% sulla parte eccedente 5.000 Euro + iva di legge
Oltre 15.000 Euro Euro 4,97 0,1988 5,1688 Euro 5,17

Si ricorda che, alla scadenza del documento ISEE, le famiglie dovranno consegnare ad ELIOR RISTORAZIONE SPA la documentazione aggiornata nei tempi che verranno indicati dalla Società concessionaria.

Costo pasto ANZIANI complessivo : Euro 5,47

CANCELLAZIONE PASTO
Il genitore deve entro le 09,30 cancellare la prenotazione del pasto in caso di uscita anticipata del figlio/a telefonando direttamente alla mensa – tel. 02/9560383. In caso contrario verrà addebitato il costo pasto anche se l’alunno era assente.

TARIFFAZIONE AGEVOLATA – ISEE MINORENNI
1 . Per la richiesta di una tariffa agevolata le famiglie dovranno consegnare l’ISEE in corso di validità e rilasciato ai sensi della nuova normativa (D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159)
2. L’ISEE dovrà essere calcolato considerando l’intero nucleo familiare (anche in caso di genitore non convivente che però abbia riconosciuto il figlio, ai sensi dell’art. 7 del D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159) o dovrà essere corredato della COMPONENTE AGGIUNTIVA quando:
a) il genitore non convivente risulti coniugato con persona diversa dell’altro genitore
b) il genitore non convivente risulti avere figli con persona diversa dall’altro genitore
(DPCM. 159/2013 – Art. 7).

3. Si rammenta che l’Ente Comunale effettuerà i dovuti controlli su tutti gli ISEE pervenuti e che, in caso di dichiarazioni mendaci o inesatte, verrà segnalato il caso all’Autorità competente.

ATTENZIONE:
VERRA’ APPLICATA LA TARIFFA MASSIMA :
– IN PRESENZA DI ISEE ZERO, INCOMPLETI O NON VERITIERI
– IN ASSENZA DI CONSEGNA DELLA DICHIARAZIONE ISEE
– IN PRESENZA DI ATTESTAZIONI ISEE CHE RIPORTINO ANNOTAZIONI DI OMISSIONI E/O DIFFORMITÀ RILEVATE DALL’INPS.

– Per le domande ISEE presentate dopo la scadenza indicata, la riduzione avrà effetto dalla data di presentazione della stessa, mentre i pasti consumati fino a tale data saranno conteggiati alla tariffa massima.
– Per le domande ISEE che scadranno durante il corso dell’anno sarà premura del genitore stesso consegnare il nuovo documento, in caso contrario al momento della scadenza verrà conteggiata la tariffa massima e la riduzione NON avrà effetto retroattivo.

L’ attestazione ISEE sarà rilasciata dall’INPS o da un qualsiasi CAF (Centro Assistenza Fiscale) convenzionato.